novembre 07, 2006

Lo voglio.

(Via Emmebi)
Voglio quest'attrezzo. Lo voglio. L'ammazza-aragoste.
Qui c'è tutta la spiega. Scrivono:
Fast, clean & efficient
Reduces stress & improves meat quality in terms of texture & flavour
Can be used by unskilled staff
Conforms to Standards of Humane killing & acceptable to the general public
L'ultima frase non l'ho ben capita, ma mica stiamo parlando di Saddam, stiamo parlando di aragoste...un filo diverso.
Non sapevo esistessero degli
Standards of Humane killing...Le bestie non devono soffrire? La risposta è: questo bollitore-aragoste ammazza in 20 secondi anziché 2 minuti. Muoiono prima, vuoi mettere?
Del resto la ghigliottina era stata pensata per questo: non far soffrire ma uccidere velocemente. Io gli umani li adoro quando si fanno di queste seghe. Raggiungono vette d'altissima tecnologia al 5° Comandamento. (da non confondere con il 5° Emendamento).

Etichette:

3 Comments:

Blogger Cenzina said...

mah, euhm, siam sicuri che non ci stanno spacciando una volgare fotocopiatrice per un sofisticato stumento di tortura? (sicura che non siano napoletani questi??)
ps, l'ultima volta: coltellazzo 30cm, aragosta viva, 1 minuto per spaccarla in due e 5-10 per cuocerla sulla brace, primitivo ma insuperabile :-P

5:28 PM  
Blogger slowsnail said...

Slowfood 23, la rivista italiana dell’associazione omonima, dedicherà un’ampia sezione al mondo dei blog enogastronomici. A questo indirizzo (http://chiacchieredivinoecucina.blogspot.com/) potrete leggere in anteprima gli articoli (la rivista uscirà il 27 novembre) e commentarli.

11:22 AM  
Blogger adelina said...

a primo impatto una fotocopiatrice, poi ad una più attenta osservazione, uno di quei monitor che mettono in contatto il crudele dei cartoon con i suoi idioti emissari...
La frase più sconvolgente:acceptable to the general public.
Se uno non vuole che vengano uccisi gli animali diventi vegetariano o vogliamo parlare di come uccidono i polli?

11:31 AM  

Posta un commento

<< Home