settembre 04, 2006

la natura non odia, è mortale sciocchino!


Leggo che è morto Crocodile hunter (aka Steve Irwin), uomo per nulla stimato da tanti inclusa me. Una razza lo punge e lui muore. Io sono scoppiata a ridere (NON CE L'HO FATTA DAVVERO! scusate). Ho ripensato a un meraviglioso post di Bordone che stava dalla parte del crotalo. Penso che la natura non viva d'odio. La natura t'ammazza se le stai veramente vicino schiocchino! la chiamano Wild Nature. Quella roba che dopo 10.000 anni non siamo ancora riusciti a eliminare per bene, ma ci stiamo riuscendo. Con fatica. Crocodile hunter è un altro morto ammazzato da mammmasantissimaNatura. Per dire.
(qui il miglior post sulla sua morte)

Etichette:

6 Comments:

Anonymous Anonimo said...

ho letto anch'io stamane la notizia. un po' dispiace, ma devo dire che ahimé se l'è cercata.
giulia

6:30 PM  
Blogger cat said...

anche io e mrs.bee, mia moglie, siamo scoppiati a ridere: ma come dopo tutte quelle cavolate con i coccodrilli, ti fai fregare da un pesce? non abbiamo avuto cuore di dirlo ai nostri figli: lo adoravano! s.g. cat

9:17 PM  
Blogger maus said...

l'acqua non sempre bolle a 100°C (a proposito del post -brutto- che citi).

i cacciatori di animali vivi hanno una lunga, eroica e fondamentale, tradizione.

steve irwin era un gerry durrell post literam, adoro il primo, capisco il secondo e mi dispiace della sua morte.

quanti sono disposti a giustificare chi castra i gatti (che altrimenti sono nervosi) ma non chi è disposto a dimostrare che gli animali NON odiano l'uomo (a proposito del -brutto- post che citi).

è morto ucciso da una telecamera, non dalla mammasantissima natura.

con immutata e sincera stima.

7:56 PM  
Anonymous Rick said...

Che brutto leggere queste cose...
Si, questa e' casa tua ma solo le jene ( visto che ami la natura ) ridono della morte.
Non ti vergogni un po'? E se fossi sua moglie? O sua figlia? Lui ha fatto molto proprio per gli animali , impedendo ad esempio l'introduzione della caccia in alcune zone d'Australia.
Poche cose sono tristi come il cinismo, e tu ne hai da vendere.

5:44 PM  
Anonymous MisterQ said...

Non è morto "sul set" maneggiando animali pericolosi senza criterio.
Si è tuffato dove c'era un pesce e lo ha punto. Nel posto sbagliato, nel momento sbagliato. Con la stessa sfortuna di chi in mare viene punto da un riccio, con la stessa dignità di chiunque muore.
Qualcuno ha forse riso per Senna ? Eppure sapeva che a correre a 300 all'ora si rischia la vita...
Rido forse io se un cuoco si taglia con un coltello ?

7:45 PM  
Anonymous assoluto said...

Bravo mister.
Hai ragione al 100%.
Le carogne ridono...sui morti

4:30 PM  

Posta un commento

<< Home