gennaio 29, 2007

C'è sempre qualcuno prima di te


Sto leggendo questo libro.
A un certo punto Madame Lilly Bollinger (sì proprio lei, quella dello champagne) afferma a (s)proposito della famosa bevanda con le bollicine:


I drink it when I am happy and when I am sad.
Sometimes I drink it when I am alone
When I have a company, I consider it obligatory
I trifle with it if i am not hungry, and drink it when I am.
Otherwise I never touch it -unless I am thirsty.
(E questa sarebbe l'esatta cit. dal libro ma...mi si fa notare che essendo Madame francese lui dice che Madame si sarebbe espressa di sicuro così:
Je le bois quand je suis heureuse et quand je suis triste.
Je le bois parfois quand je suis seule.
Quand je ne le suis pas, je le considère comme indispensable.
Dans les autres circonstances, je n'y touche jamais,
sauf si j'ai soif)
C'è da chiedersi a cosa le servisse l'acqua. Giusto per lavarsi.
A confronto quella smandrappata di Paris Hilton fa una figura da miseria nera.

Etichette:

6 Comments:

Anonymous franny said...

è vero che questo è un blog speciale... condivido il bisogno di mediterraneo, la mia casa ideale somiglia molto alla tua. Fondamentale, nel mio sogno, una panchina di pietra che guardi il mare. E una siepe di alloro, credo.

12:21 PM  
Blogger sandra said...

secodndo me madame usava champagne anche per lavarsi!!
:-)

1:09 PM  
Blogger unonessuno said...

Fortunatamente lo Champagne continuano a farlo i francesi.

Lo facessero in qualunque altro paese del mondo, l'influenza nefasta delle mode e dei modelli di consumo alla Paris Hilton,l'avrebbero già ridotto ad una bibita al pari della coca cola.

In Francia invece, con l'eccezione di qualche grande maison un pò mignotta, lo Champagne continua ad essere un fantastico prodotto di terroir.

A proposito di autenticità, con tutto il rispetto per la lingua anglosassone e per il tuo bel post, credo che la citazione di Lily suoni meglio in francese:

«Je le bois quand je suis heureuse et quand je suis triste.
Je le bois parfois quand je suis seule.
Quand je ne le suis pas, je le considère comme indispensable.
Dans les autres circonstances, je n'y touche jamais,
sauf si j'ai soif.»

10:46 AM  
Blogger lapiccolacuoca said...

@unoenessuno. GRAZIE infinite e la metto subbitosubbito nel blog!
(Io quelli che mi fanno le citazioni in francese si spera con la giusta pronuncia mi sanno di terroir e mi si fumano pacchetti&pacchetti di gitanes, il maglione nero con il collo alto e puzzano anche un po'...sto scherzando kazzo) grazie sul serio.

1:22 PM  
Blogger Red Chef said...

Quanto dobbiamo aspettare ancora per un nuovo post?
Ti do uno spunto: Veronica Lario...

4:44 PM  
Anonymous Uyulala said...

Ciao Piccolacuoca! Se tutto va bene io e Mauro saremo a Milano per il 1°-2-3 marzo. Cascasse il mondo faremo un salto da te...
Troveremo un modo per stanarti dalle cucine?

10:00 PM  

Posta un commento

<< Home